Libri utili, alcuni utilissimi

Psicologia dei legami familiari, Eugenia Scabini - Raffaella Iafrate, 2003, Bologna, il Mulino

 

Libro piccolo, agevole e dirompente. Sotto le spoglie di un manuale da addetti ai lavori si nasconde un testo da "controcultura": si veda la definizione di famiglia saldata punto per punto da riferimenti teorici perfettamente interconnessi.

 

 

Il famigliare, Eugenia Scabini - Vittorio Cigoli, 2000, Milano, Raffaello Cortina Editore

 

E' un libro che fonda un approccio nel campo della clinica familiare: il relazionale-simbolico. Difficile forse, ma molto bello. Ha un incipit imperdibile che qui di seguito riporto (è a pagina IX):

 

"[...] pensiamo che la teoria si fondi sul credere in qualcosa che reclama, proprio per il fatto di credere, l'assunzione di responsabilità.

Crediamo nel valore del legame per la persona e che la patologia sia da riferirsi alla cinica indifferenza nei suoi confronti e all'odio per il legame medesimo. E' da qui che proviene tanto la pervesione, quanto la distruzione relazionale.

Crediamo che le relazioni familiari siano luogo cruciale dell'agon (cioè del conflitto che la differenza propone), del pathos (cioè del sentire e del provare tanto gioia quanto dolore) e dell'ethos (cioè dell'assunzione di responsabilità e di impegno nei confronti dell'altro).

Crediamo all'inconscio come ciò che è propriamente generazionale, vale a dire come a cio che si situa tra azione e parola scambiata tra generi, generazioni e stirpi, è sempre al confine tra morte e vita, tra violenza e legame amorevole."

 

 

Gli affetti, Raffaella Iafrate - Anna Bertoni, 2010, Brescia, La Scuola

 

Divulgativo al punto giusto, vi si scovano i falsi miti della contemporaneità (l'emozione che tutto fonda, un figlio a tutti i costi, l'armonia di coppia e in famiglia e molti altri ancora). Soprattutto, nella terza parte le autrici spiegano i Percorsi di promozione e arricchimento dei legami familiari: uno degli interventi a favore dei legami familiari più innovativi presenti ad oggi in Italia.

 

Ci piace riportare questo passaggio (è a pag 99):

"E' importante sfatare il falso mito che porta a credere che la vita debba trascorrere senza problemi: essa è, invece, quotidianamente e irriducibilmente complessa, ancora di più nei momenti di transizione.

E' importante attrezzarsi per affrontare la complessità, sempre sfidante e inattesa. Molte famiglie sono impreparate a questo, fino a esserne spaventate e sopraffatte. E' come se la solitudine e l'assenza di confronto sociale che caratterizzano molte famiglie portassero a vivere la complessità come sintomo: sempre più genitori e coppie chiedono il parere dello psicoterapeuta per difficoltà legate a normali passaggi della loro vita familiare, come le prime difficoltà di coppia dopo il matrimonio o l'adolescenza dei figli, quasi delegando al terapeuta la ricerca di soluzioni.

In questi frangenti la psicologia può aiutare, in un'ottica non terapeutica ma preventiva e di promozione dei legami, valorizzando la dimensione sociale della famiglia."

 

 

Scrutare nell'anima, William J. Doherty, 1997, Milano, RaffaelloCortina

 

"Questo libro mette in discussione il fatto che, a aprtire da Freud, i terapeuti hanno sopravvalutato l'interesse personale dell'individuo dando poco spazio alla responsabilità della collettività e della famiglia. E' un richiamo all'inclusione del discorso morale nella pratica psicoterapeutica [...]" pag 8

 

 

Il problema dell'uomo, Martin Buber, (1946), 2004, Genova-Milano, Marietti

 

Poco più di cento pagine.

Si parte da Malebranche " Di tutte le scienze umane, la scienza dell'uomo è la più degna dell'uomo: tuttavia questa scienza non è la più coltivata ed è la più incompleta che possediamo. La generalità degli uomini la trascura completmente. Anche tra quelli che si occupano di scienza, ve ne sono pochissimi che vi si dedicano, e ancor meno che vi si applicano con successo. " e si arriva in fondo (avendo attraversato le riflessioni filosofiche di Kant, Aristotele, Hegel, Marx, Feuerbch, Nietzsche, Heidegger, Scheler) così :"Il fatto fondamentale dell'esistenza umana non è nè il singolo come tale, nè la totalità come tale. [...] Il fatto fondamentale è l'uomo con l'uomo. Ciò che caratterizza in modo peculiare il modno degli uomini è innanzi tutto il fatto che qui, tra essere ed essere, intercorre qualcosa che non ha uguale in natura [...] chiamo questa sfera, la sfera dell'interrelazione [...] luogo reale e portatore di ciò che avviene tra gli esseri umani. [...] Considera l'uomo con l'uomo e vedrai congiuntamente ogni volta l'unità dinamica, che è l'essenza umana; sempre due in uno, completandosi l'un l'altro nel reciproco impegno, mostrando l'uno con l'altro uomo".

 

 

Invito alla sociologia relazionale, Pierpaolo Donati, 2005, Milano, FrancoAngeli

 

 

Lo spirito del dono, Jacques T. Godbout, 1993, Torino, Bollati Boringhieri

 

Pietra miliare delle riflessioni sul dono (dopo il classico di Marcel Mauss Essai sur le don). Lettura che apre la mente e assegna un posto d'onore al pensiero sociologico e filosofico perchè si occupa si cose concretissime come donazione di sangue e di organi, i regali di Babbo natale, il dono dell'artista, gli alcolisti anonimi e di cose impalpabili come i legami.

La cosa più bella da dire sul libro è scritta - secondo noi - a pagina 29: "Questo libro è un saggio che si chiede se sia possibile a un adulto prendere sul serio Le Petit Prince".

 

Agenda di Familiarmente

Segnaliamo qui gli incontri formativi organizzati da Familiarmente

 

OTTOBRE 2017 - DICEMBRE 2017

 

PARMA - LABORATORIO DI NARRAZIONE AUTOBIOGRAFICA (rivolto a bambini e bambine che hanno attraversato difficoltà nella loro vita relazionale

 

 

CREMA - CICLO DI INCONTRI sul CONFLITTO IN FAMIGLIA



Per info tel. 348 3406567 o scrivere a info@familiarmente.org

 

 

 

 

APRILE-MAGGIO 2018

 

Percorso di "fitness" relazionale per coppie - Parma - per info (costi/luogo/durata) tel. 348 3406567 oppure info@familiarmente.org

 



La vita sfugge tra le mani. Ma può sfuggire come sabbia oppure come semente.

Thomas Merton

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© barbarabevilacqua2012-18 All rights reserved