Riferimento teorico-scientifico dei Percorsi

Progettati facendo riferimento all’approccio relazionale-simbolico (Scabini-Cigoli, Il Famigliare, 2000; Scabini-Iafrate, Psicologia dei legami familiari, 2003), i Percorsi si inseriscono nell’ampio e variegato panorama della letteratura sull’enrichment familiare e sugli interventi preventivi per la famiglia.

 

Affinché la promozione delle risorse familiari non risulti aspecifica e generica, è necessario chiarire “che cosa” si vuole promuovere. Ciò implica la necessità di rifarsi a un approccio teorico che proponga una riflessione sull’identità e sui cambiamenti familiari e consenta di chiarire gli obiettivi degli interventi preventivo-promozionali.

 

Promuovere i legami familiari entro una prospettiva teorica “forte” di famiglia significa, allora, aver chiaro l’obiettivo della promozione che è quello di potenziare non solo le competenze comunicative e di gestione dei conflitti delle famiglie, ma soprattutto degli aspetti fondativi e identitari della famiglia, di ciò che la definisce, anche al di là delle caratteristiche storiche e culturali.

 

A tal proposito, Scabini e Cigoli parlano della natura relazionale-simbolica della famiglia, intesa come organizzazione che lega le differenze originarie dell’umano (uomo-donna), ha come obiettivo la generatività (che è distinta dalla semplice procreatività) e si sviluppa attraverso transizioni critiche che mettono alla prova il sistema e richiedono la mobilitazione di risorse da parte di tutti i membri.

 

La promozione della famiglia avrà allora l’obiettivo di far diventare la famiglia ciò che è, di rafforzarne l’identità contrastando i processi degenerativi e favorendo quelli generativi.

 

Promuovere famiglia significa individuare e potenziare le risorse familiari senza impedire di riconoscere quella quota di rischio che è insita in ogni transizione familiare. Ribadiamo che la dimensione drammatica e “rischiosa” dell’esperienza familiare deve essere assunta come ineludibile presupposto dell’intervento di promozione delle risorse.

 

L’orientamento alle risorse implica necessariamente una connessione al tema della difficoltà e del rischio: è nella condizione negativa di difficoltà e di sofferenza che opera la risorsa “sorreggendo dal basso” (etimologicamente resurgere significa “dirigere dal basso verso l’alto”). La risorsa è una riserva (materiale o spirituale) o una attitudine a reagire adeguatamente alle difficoltà e ad affrontare le transizioni critiche che inevitabilmente, gli individui e le famiglie incontrano nel loro percorso.

Le risorse non sono immediatamente visibili e disponibili, ma rivelano la loro presenza proprio nel momento del bisogno e sono evocate soprattutto grazie alla relazione con l’altro.

 

 

Tratto da Gli affetti

Agenda di Familiarmente

Segnaliamo qui gli incontri formativi organizzati da Familiarmente

 

OTTOBRE 2017 - DICEMBRE 2017

 

PARMA - LABORATORIO DI NARRAZIONE AUTOBIOGRAFICA (rivolto a bambini e bambine che hanno attraversato difficoltà nella loro vita relazionale

 

 

CREMA - CICLO DI INCONTRI sul CONFLITTO IN FAMIGLIA



Per info tel. 348 3406567 o scrivere a info@familiarmente.org

 

 

 

 

APRILE-MAGGIO 2018

 

Percorso di "fitness" relazionale per coppie - Parma - per info (costi/luogo/durata) tel. 348 3406567 oppure info@familiarmente.org

 



La vita sfugge tra le mani. Ma può sfuggire come sabbia oppure come semente.

Thomas Merton

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© barbarabevilacqua2012-18 All rights reserved